Astucci per occhiali CASE2Green ed ecodesign: Fedon guarda al futuro e alla sostenibilità

22 luglio 2020

Fedon è da sempre in prima linea per promuovere un design e una produzione più sostenibili, con un team interno dedicato che lavora costantemente per mettere a punto nuove soluzioni e metodologie di lavoro eco-friendly.

Che cos'é l’ecodesign? 

Quando parliamo di ecodesign, ci riferiamo ad un nuovo approccio produttivo, che ha l’obiettivo di diminuire l'impatto ambientale dei prodotti, dalla nascita allo smaltimento.

Il processo creativo dell’ecodesign inizia dal fine vita: solo concentrandoci su di esso possiamo capire come inserire i diversi prodotti in un’economia circolare, dando vita ad un progetto veramente sostenibile. Di conseguenza il ruolo del designer assume un valore strategico, volto alla valutazione dell’impatto ambientale del prodotto e alla sua progettazione secondo principi di durabilità, riparabilità e riciclabilità.

"Il designer deve essere consapevole della sua responsabilità sociale e morale. Il design è lo strumento più potente che l'essere umano abbia mai avuto per plasmare i propri prodotti, i propri ambienti e, per estensione, se stesso. Il designer deve analizzare il passato e le conseguenze future prevedibili delle sue azioni."

Nel suo libro “Design for the Real World”, pubblicato nel 1985, Victor Papanek definiva così l'approccio al design, una definizione che risulta ancora perfettamente attuale dopo 35 anni.

Come si affronta un progetto di ecodesign? 

Nei laboratori Fedon, un progetto di ecodesign per la produzione di astucci per occhiali si affronta in 4 step:

  • analisi delle conseguenze ambientali del progetto, sia al livello locale che globale
  • valutazione del prodotto in relazione all’economia circolare, partendo dal fine vita
  • studio di progetti di co-creazione con il target di riferimento
  • creazione di un modello per la condivisione delle conoscenze per facilitare il lavoro di squadra, presente e futuro

Portaocchiali DIPLO: un esempio perfetto di ecodesign 

Quali sono 3 oggetti indispensabili per uscire di casa?

  • occhiali da sole o da lettura
  • patente o carta di credito
  • monetine per le emergenze

Partendo da questa riflessione, il team Sostenibilità Fedon ha sviluppato e realizzato il portaocchiali DIPLO, che li può contenere comodamente tutti e tre. Diplo, infatti, è costituito da 3 tasche: una principale più ampia per contenere gli occhiali e altre due poste sul retro per tessere e monete.

DIPLO è innovativo e sostenibile anche nei materiali: l’astuccio è realizzato in polivinilbutirrale (PVB), che si ottiene dal riciclo della pellicola recuperata dai vetri di sicurezza rotti, abbinato ad elastan derivato dalle reti da pesca recuperate in mare.

Questo astuccio per occhiali multifunzione nasce dal concetto di riutilizzo e la sua durata va oltre la vita dell’occhiale stesso: in questo modo il suo ciclo vitale viene prolungato, riducendo lo spreco e la produzione di nuovi rifiuti.


DIPLO fa parte del progetto Fedon CASE2Green, che raccoglie la nuova generazione di astucci per occhiali che rispettano rigorosi standard rivolti alla diminuzione dell’impatto ambientale. Design, bellezza e funzionalità si mettono così al servizio dell’ambiente, creando portaocchiali dagli ingombri ridotti, multifunzione e realizzati con materiali riciclati, di scarto oppure derivati da fonti rinnovabili.

Ogni progetto è unico e per questo Fedon ha istituito un gruppo di lavoro dedicato, che valuta e propone le migliori soluzioni in termini di innovazione, funzionalità e ecodesign, la nuova frontiera verso cui l'azienda sta orientando le proprie attività.


Contattaci per avere maggiori informazioni sui prodotti CASE2Green.

Contatti

Vuoi scoprire le
creazioni Fedon?

Ci lasciamo ispirare dalle idee più belle e le rendiamo realtà trasformandole in accessori che comunicano, emozionando.

Contattaci per scoprire come dare nuovo valore al tuo Brand.

CONTATTACI